Qual è il costo delle merci vendute o dei carrelli?

Il costo delle merci vendute è un calcolo di quanto vi è costato come rivenditore per vendere la merce. Si tratta di una metrica importante per determinare il vostro potenziale di redditività.

Qual è il costo delle merci vendute?

Tanya Rex arabianEye Getty Images

Il costo delle merci vendute, o COGS in breve, è come sembra; è il costo del vostro inventario dopo averlo venduto ad un cliente. Questo calcolo include tutti i costi associati alla vendita del prodotto, compreso il trasporto. Tuttavia, non include le spese associate alla vendita della merce come il libro paga o l’affitto. Conoscere il costo delle merci vendute può essere un ottimo strumento per gestire la vostra attività di vendita al dettaglio, soprattutto quando è possibile confrontare i vostri COGS con altri negozi al dettaglio nel vostro stesso settore.

Si calcola come segue:

Diciamo che possiedi un negozio di scarpe. Alla fine del mese, si vuole vedere qual è stato il costo delle merci vendute per quel periodo. Se tu avessi 100.000 dollari di scarpe all’inizio del mese e comprassi 10.000 dollari di scarpe durante il mese, e avessi 50.000 dollari di scarpe alla fine del mese, allora i tuoi COGS sarebbero 60.000 dollari. ($100,000 + $10,000 – $50,000 = $60,000)

Se si acquista una scarpa per $50 da un venditore e costa $5 per averla spedita a voi (trasporto,) sui vostri libri (comunemente indicato come il vostro conto economico o P&L) avete $55 per COGS. Se la prossima volta che ordinate la scarpa, il venditore ha aumentato il prezzo di $5, allora la nuova scarpa sarà di $55 più $5 in spedizione per un totale di $60. Non si modifica il prezzo della scarpa che hai già in magazzino. COGS non cambia su un articolo una volta che entra nel negozio.

Tuttavia, a seconda del metodo di contabilità dell’inventario che il vostro commercialista sta utilizzando, potrebbe essere in grado di tracciare un grafico dei COGS da utilizzare quando l’articolo è venduto. Ci sono due tipi principali di metodi di calcolo dell’inventario: FIFO e LIFO.

  • FIFO o “First-In, First-Out” presuppone che le unità di inventario più vecchie siano sempre vendute per prime.
  • LIFO o “Last-In, First-Out” assume l’opposto, che l’ultimo ad entrare sia il primo ad uscire.

Una corretta gestione dell’inventario è la chiave del successo della vendita al dettaglio. Troppo inventario può lasciare con problemi di flusso di cassa, e troppo poco inventario può lasciare con le vendite o problemi di entrate. Si tratta di un incredibile atto di bilanciamento che è parti uguali di arte e scienza.

Troppo inventario porta a problemi di flusso di cassa

Se P&L mostra che un rivenditore ha fatto soldi il mese scorso, ma il conto bancario mostra che stanno perdendo soldi, la ragione principale di questo è il flusso di cassa. Quando compri un articolo per il tuo inventario, ci sarà un periodo di tempo (noto come datazione) che dovrai pagare al venditore per questo. I migliori rivenditori vendono (girano) il loro inventario prima della scadenza del pagamento. Tuttavia, questo è molto difficile da fare.

Il problema del P&L è che mostra quello che è successo in quel mese. Tuttavia, non ti mostra cosa è successo il mese prima, quando hai comprato le scarpe che ora devono essere pagate in questo mese. I problemi di flusso di cassa si verificano quando i rivenditori non riescono a contabilizzare i loro debiti nella pianificazione delle vendite. Fate attenzione a non lasciarvi sedurre da una “grande” offerta di un venditore per poi pagarla in un secondo momento.

L’inventario troppo piccolo porta a problemi di vendita

Il motivo principale per cui un rivenditore perde un cliente è l’esaurimento delle scorte di un articolo. Molti rivenditori hanno così tanta paura di questo che acquistano troppo e hanno un sacco di “extra” solo in caso di necessità. Ma questo li fa entrare nei problemi di flusso di cassa di cui abbiamo appena parlato. Quindi, come si gestisce questo dilemma?

Uno dei migliori strumenti per gestire l’inventario è un sistema aperto all’acquisto. Questo processo ti aiuta a comprare solo la merce di cui hai bisogno. Utilizza i COGS e i turni di inventario per determinare quanto più scorte di cui avete bisogno rispetto alle vostre tendenze di vendita.

Un’altra grande idea è quella di acquistare “subito” la merce per il tuo negozio. Questa è la merce che il venditore ha in magazzino per la spedizione immediata. Quindi, se è possibile ordinare una scarpa ed entrare nel vostro negozio entro cinque giorni, non c’è bisogno di portare 10 di loro. Hai solo bisogno di abbastanza per ottenere attraverso i cinque giorni.

Un altro parametro chiave da monitorare nel commercio al dettaglio è il margine lordo. Poiché ora si conoscono i COGS, è possibile calcolare il margine lordo.

Ad esempio, se avete venduto 100.000 dollari di scarpe nello stesso mese che avete calcolato sopra per i COGS, sottrarrete i vostri COGS di 60.000 dollari per determinare il vostro margine lordo di 40.000 dollari. Il margine lordo può essere espresso in dollari o in percentuale, ma la percentuale è il modo più comune per rivedere e analizzare il margine lordo.

Gefällt dir dieser Beitrag? Bitte teilen Sie es Ihren Freunden mit:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: