Cos’è l’assicurazione di garanzia personale?

Molte piccole imprese hanno bisogno di finanziamenti sotto forma di prestiti. Scoprite come gli imprenditori possono proteggere il proprio patrimonio personale con un’assicurazione di garanzia personale.

Cos’è l’assicurazione di garanzia personale?

Come i proprietari di piccole imprese possono proteggere i beni personali

Lane Oatey Oatey Blue Jean Immagini Getty Images

Molte piccole imprese hanno bisogno di finanziamenti sotto forma di prestiti alle imprese per avviare o espandersi. Per i prestiti per l’avvio, in particolare, l’imprenditore deve spesso fornire al prestatore delle garanzie collaterali e una garanzia di rimborso in caso di inadempienza dell’impresa sul prestito. Poiché una nuova impresa ha spesso poche garanzie collaterali e pochi o nessun reddito per garantire il prestito, l’imprenditore è spesso tenuto a fornire una garanzia personale. Una garanzia personale è firmata dall’imprenditore che costituisce in pegno i beni personali in caso di inadempienza dell’impresa; in altre parole, i beni dell’imprenditore potrebbero dover essere venduti per estinguere il prestito.

Come i proprietari di piccole imprese possono proteggere i beni personali

I nuovi imprenditori sono spesso preoccupati per la perdita di beni personali se la loro azienda non riesce a pagare le bollette o i prestiti. Ma c’è una nuova soluzione per tenere i beni personali fuori dai guai in caso di fallimento o inadempienza dell’azienda; questa nuova soluzione si chiama “assicurazione di garanzia personale”.

Che cos’è l’assicurazione di garanzia personale

L’assicurazione di garanzia personale (IGP) è un nuovo prodotto assicurativo creato per fornire ai piccoli e medi imprenditori e agli investitori immobiliari commerciali una protezione per i beni personali quando sottoscrivono una garanzia personale per un prestito commerciale.

Le garanzie personali sono state a lungo un fatto di vita per gli imprenditori in cerca di un prestito commerciale, ma questo non riduce il rischio associato alla loro firma. In questo modo, il firmatario (noto anche come garante) è responsabile del rispetto dei termini del prestito in caso di liquidazione dell’impresa. Ciò mette a rischio i beni del garante (come l’abitazione, l’auto, i conti di college, i conti pensione, ecc. L’IGP è destinata a proteggere il patrimonio del garante in una tale situazione.

Se, dopo la liquidazione del patrimonio aziendale, il finanziatore cerca di ottenere il rimborso del saldo del prestito, l’IGP copre fino al 70% della passività netta dell’assicurato, a seconda della copertura acquistata e delle condizioni della polizza.

Coprendo fino al 70% della responsabilità netta del garante, l’IGP fornisce all’assicurato una rete di sicurezza senza eliminare la motivazione a superare le difficoltà e ripristinare la salute dell’impresa.

Chi paga l’IGP Premium

L’IGP è una polizza annuale, con un premio basato sull’entità del prestito e sulle caratteristiche di rischio dell’attività sottostante. Il garante del mutuatario acquista l’assicurazione per proteggere i propri beni. L’assicurazione è a disposizione del/degli imprenditore/i garante/i che si sono impegnati a fornire una garanzia personale associata a un prestito commerciale. La copertura è generalmente disponibile solo per un periodo di tempo limitato dopo la chiusura del prestito.

L’IGP è una polizza annuale, con un premio basato sull’entità della garanzia del prestito e sulle caratteristiche di rischio dell’attività e dell’operazione di prestito sottostante. Con le risposte ad alcune domande, è possibile fornire una quotazione preliminare. Il costo parte da meno dell’1% dell’importo totale della garanzia.

Chi protegge l’IGP

L’IGP ha lo scopo di proteggere i beni del mutuatario al momento della sottoscrizione di una garanzia personale. Tuttavia, le prestazioni di copertura possono essere assegnate e molti prestatori considerano positivamente l’acquisto di una polizza IGP in quanto fornisce un valore aggiunto alla garanzia e rafforza le garanzie esistenti sul prestito all’impresa.

I limiti dell’assicurazione di garanzia personale

Gli importi di copertura sono disponibili tra il 30% e il 70% del valore dichiarato di una garanzia personale, a discrezione del o dei garanti, fino ad un limite di polizza di 2,5 milioni di dollari. La copertura è disponibile per la maggior parte dei prestiti commerciali e industriali (ad esempio, linee di credito, prestiti a vista, prestiti a vista, prestiti a termine, immobili commerciali, linee di credito a termine e mutui commerciali) e, su base minima, prestiti per la costruzione e lo sviluppo. I prestiti devono essere operazioni di prestito garantite. La copertura è disponibile anche per i prestiti garantiti dallo Stato, come i prestiti della Small Business Administration (SBA).

Ma la copertura non è disponibile per le operazioni di prestito non garantite o per progetti altamente speculativi.

Il profilo aziendale tipico di un cliente è una piccola-media impresa, generalmente con ricavi compresi tra i 5 milioni di dollari e i 100 milioni di dollari, o un immobile commerciale con un valore compreso tra i 750.000 e i 10 milioni di dollari. L’azienda ha una performance record costante con un minimo di cinque anni di esperienza operativa e tre anni di storia del credito o con un track record equivalente nel settore.

Come funziona l’IGP quando un’azienda è inadempiente in un prestito

In caso di inadempienza di un prestito, l’assicurato o gli assicurati devono informare l’assicurazione che ha emesso la polizza. Un gestore dei sinistri è incaricato di aiutare i garanti assicurati a comprendere le circostanze, il significato dell’inadempienza e le modalità di liquidazione del sinistro.

Gefällt dir dieser Beitrag? Bitte teilen Sie es Ihren Freunden mit:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: