Che cos’è Leverage? Leva operativa e finanziaria

Il rischio commerciale e finanziario si riferisce alla quantità di leva finanziaria utilizzata da un’impresa…. Scoprite che cos’è la leva finanziaria in questo articolo.

Che cos’è Leverage?

Il significato di leva operativa, finanziaria e combinata

La leva finanziaria, in termini commerciali, si riferisce all’indebitamento o all’assunzione di fondi per finanziare l’acquisto di scorte, attrezzature e altri beni aziendali. Gli imprenditori possono utilizzare il debito o il capitale proprio per finanziare o acquistare i beni aziendali. L’uso del debito, o leva finanziaria, aumenta il rischio di fallimento dell’azienda. Aumenta anche i rendimenti dell’azienda, in particolare il rendimento del capitale proprio. Ciò è vero perché, se si utilizza il finanziamento di debito piuttosto che il finanziamento azionario, il capitale proprio non viene diluito con l’emissione di più azioni.

Con i finanziamenti di debito, indipendentemente dal fatto che gli interessi passivi provengano da un prestito o da una linea di credito, i pagamenti di interessi sono fiscalmente deducibili. Inoltre, effettuando pagamenti tempestivi, un’azienda stabilirà una storia di pagamenti positivi e un rating di credito commerciale.

Gli investitori in un’impresa preferiscono che l’impresa utilizzi il finanziamento del debito, ma solo fino a un certo punto. Al di là di un certo punto, gli investitori si innervosiscono per l’eccessivo indebitamento, poiché aumenta il rischio di insolvenza dell’azienda.

Esistono tre tipi di leva:

Che cos’è la leva operativa?

L’analisi di break even ci mostra che ci sono essenzialmente due tipi di costi nella struttura dei costi di un’azienda – costi fissi e costi variabili. La leva operativa si riferisce alla percentuale dei costi fissi di un’azienda. In un altro modo, la leva operativa è il rapporto tra costi fissi e costi variabili. Se un’azienda ha un sacco di costi fissi rispetto ai costi variabili, allora si dice che l’azienda ha un’elevata leva operativa. Queste imprese utilizzano molti costi fissi nella loro attività e sono imprese ad alta intensità di capitale.

Un buon esempio di impresa ad alta intensità di capitale sono le aziende produttrici di automobili. Essi hanno una quantità enorme di attrezzature che è necessario per produrre il loro prodotto – automobili. Quando l’economia rallenta e meno persone acquistano auto nuove, le aziende automobilistiche devono ancora pagare i loro costi fissi, come le spese generali sugli stabilimenti che ospitano le attrezzature, l’ammortamento delle attrezzature e altri costi fissi associati ad un’azienda ad alta intensità di capitale. Un rallentamento economico danneggerà un’azienda ad alta intensità di capitale molto più di un’azienda che non lo è altrettanto.

È possibile confrontare la leva operativa di un’azienda ad alta intensità di capitale, che sarebbe elevata, con la leva operativa di un’azienda ad alta intensità di lavoro, che sarebbe inferiore. Un’azienda ad alta intensità di lavoro è un’azienda in cui è richiesto più capitale umano nel processo di produzione. L’estrazione mineraria è considerata ad alta intensità di lavoro perché gran parte del denaro coinvolto nell’estrazione mineraria va a pagare i lavoratori. Anche le società di servizi che costituiscono gran parte della nostra economia, come i ristoranti o gli alberghi, sono ad alta intensità di lavoro. Tutte richiedono più manodopera nel processo di produzione che costi di capitale.

In tempi economici difficili, le aziende che sono ad alta intensità di lavoro hanno di solito un tempo più facile per sopravvivere rispetto alle aziende ad alta intensità di capitale.

Cosa significa realmente leva operativa? Significa che se un’azienda ha un’elevata leva operativa, un piccolo cambiamento nel volume delle vendite si traduce in una grande variazione dell’EBIT e del ROIC, ritorno del capitale investito. In altre parole, le aziende con un’elevata leva operativa sono molto sensibili ai cambiamenti delle vendite e questo influisce rapidamente sui loro profitti.

Rischio d’impresa

Il rischio aziendale è solo una parte del rischio che determina il rendimento futuro del capitale proprio di un’azienda. Il rischio di business è il rischio che gli azionisti di un’azienda devono affrontare se l’azienda non ha debiti. E’ il rischio insito nelle operazioni dell’azienda. Esso deriva dall’incertezza economica che porta all’incertezza sui profitti futuri e sui requisiti di capitale.

Una componente del rischio aziendale è la variabilità della domanda di prodotti. I clienti devono sempre avere cibo, per cui in tempi di crisi economica, la catena di negozi di alimentari Publix avrà meno variabilità del prodotto rispetto a Ford Motor Company. I clienti non devono acquistare auto nuove nei periodi di incertezza economica. La maggior parte delle aziende hanno anche la variabilità dei prezzi di vendita dei prodotti e dei costi dei fattori produttivi. Le aziende che sono più lente a portare nuovi prodotti sul mercato si espongono a maggiori rischi aziendali. Pensate alle case automobilistiche americane.

Le case automobilistiche straniere hanno portato sul mercato auto a basso consumo di carburante più velocemente delle case automobilistiche americane, esponendole a maggiori rischi aziendali.

Se un’azienda ha costi fissi elevati e i loro costi non diminuiscono con il calo della domanda, allora l’azienda ha un’elevata leva operativa, il che significa un alto rischio di business.

Che cos’è la leva finanziaria?

La leva finanziaria si riferisce all’ammontare del debito nella struttura del capitale dell’impresa. Se si può immaginare un bilancio, la leva finanziaria si riferisce al lato destro del bilancio. La leva operativa si riferisce al lato sinistro del bilancio – il lato impianti e attrezzature. La leva operativa determina il mix di immobilizzazioni o di impianti e attrezzature utilizzati dall’azienda. La leva finanziaria si riferisce a come l’impresa pagherà per questo o come sarà finanziata l’operazione.

Come discusso in precedenza in questo articolo, l’uso della leva finanziaria, o debito, nel finanziamento delle operazioni di un’azienda, può davvero migliorare il rendimento del capitale proprio e gli utili per azione. Questo perché l’azienda non diluisce gli utili del proprietario utilizzando il finanziamento azionario. Una leva finanziaria eccessiva, tuttavia, può portare al rischio di insolvenza e fallimento.

Uno dei rapporti finanziari che utilizziamo per determinare la quantità di leva finanziaria che abbiamo in un’azienda è il rapporto di indebitamento. Il rapporto debito/patrimonio netto indica la percentuale di indebitamento di un’azienda rispetto al capitale proprio.

Che cos’è la leva combinata o totale

La leva finanziaria combinata, o totale, è l’ammontare totale del rischio che una società commerciale deve affrontare. Può anche essere considerato in un altro modo. È la quantità totale di leva finanziaria che possiamo utilizzare per ingrandire i rendimenti della nostra attività. La leva operativa ingrandisce i rendimenti dei nostri impianti e attrezzature o delle immobilizzazioni. La leva finanziaria ingrandisce i rendimenti del nostro finanziamento del debito. La leva combinata è il totale di questi due tipi di leva o l’ingrandimento totale dei rendimenti. Si tratta di considerare il leverage dal punto di vista del bilancio.

È anche utile e importante considerare l’effetto leva dal punto di vista del conto economico. La leva operativa influenza la metà superiore del conto economico e del risultato operativo, determinando la redditività operativa. La leva finanziaria influenza la metà inferiore del conto economico e l’utile per azione agli azionisti.

Il concetto di leva finanziaria, in generale, viene utilizzato nell’analisi del pareggio e nello sviluppo della struttura del capitale di un’impresa.

Like this post? Please share to your friends:
Soba Katura
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: